E’ ormai dimostrato e riportato in numerosi articoli pubblicati su riviste scientifiche, che è meno oneroso e più efficace per il paziente, effettuare il trattamento ortodontico in una unica fase alla fine della permuta dentale.
In alcuni casi però è indicato effettuare una fase iniziale di trattamento in dentizione mista, quando cioè sono ancora presenti in bocca denti decidui.
Con il trattamento “precoce”, detto così perché viene eseguito quando il bambino è ancora piccolo, è possibile effettuare terapie che risultano essere molto efficienti in questa fase e quasi del tutto impossibili quando il paziente è cresciuto.
Questa prima fase terapeutica deve essere breve ed efficace per evitare che il bambino tenga l’apparecchio in bocca per troppo tempo se poi dovrà sottoporsi ad una seconda fase di trattamento, come succede in una grande percentuale di casi.

Le indicazioni al trattamento precoce sono:

  • migliorare immediatamente l’estetica dentale nei casi in cui vi sia una effettiva necessità come la difficoltà del bambino ad integrarsi nel proprio gruppo a causa della malposizione dei denti;
  • proteggere la dentatura da eventuali traumi (eccessiva sporgenza dei denti):
  • prevenire o eliminare attività respiratorie anomale;
  • evitare l’insorgenza di lesioni dell’apparato di sostegno dei denti (parodonto);
  • Eliminare le abitudini viziate come il succhiamento del dito.

 

trattamento ortodontico bambino